Villa Giusti dell'armistizio

Incontri, film e concerti: il centenario dell’Armistizio a Villa Giusti

Padova, la prima conferenza venerdì 5 ottobre sull’intelligence durante il conflitto 1915-18: spie, agenti segreti e infiltrati.

Erano le 18.39 del 3 novembre del 1918 quando a Villa Giusti dell’Armistizio i generali austro-ungarici e quelli italiani si incontrarono per firmare l’armistizio, atto che fece entrare in vigore il cessate il fuoco e avviato il processo che mise fine alla prima Guerra Mondiale.

La Villa, alle porte di Padova, è diventata un simbolo di pace, un luogo che ha cambiato in le sorti della storia, luogo perfetto per ospitare un programma importante, con conferenze, incontri, momenti dedicati alla collettività, ideato per ricordare il Centenario dell’Armistizio della Grande Guerra.

Agenti segreti e spie

Un programma, che si svolge da venerdì 5 ottobre al 4 novembre, messo a punto dal Comitato per la valorizzazione di Villa Giusti dell’Armistizio, con la Parrocchia di S.Maria Assunta alla Mandria e media partner il mattino di Padova.

Il primo appuntamento sarà venerdì 5 ottobre, alle 18, con il giornalista e ricercatore Giovanni Fasanella che parlerà de “L’intelligence nella Grande Guerra”. Spiegherà come l’intelligence durante il primo conflitto abbia agito a diversi livelli: civile, militare e diplomatico coinvolgendo uno stuolo di veri agenti segreti, agenti d’influenza fino ad infiltrati e provocatori di tutte le nazionalità. Svelerà come sono nati i Servizi Segreti in Italia, come essi si sono dimostrati capaci di inserirsi nel “grande gioco” geopolitico dell’Intesa svolto fino allora soprattutto dalle grandi potenze del Regno Unito e la Francia, rivolgendosi al blocco degli imperi centrali.

Gli incontri, tutti con ingresso gratuito, continuano venerdì 12 ottobre con ospite l’insegnante e scrittore Paolo Malaguti con “Italiani e italiani nella Grande Guerra”; il 19 ottobre si parla di “Il Corpo degli Arditi e il Monte Grappa” con lo storiografo e saggista Antonio Melis; il 29 è atteso il ricercatore di storia dell’Università di Padova, che approfondirà il tema “Cadorna e Diaz: i due comandanti in capo”. Gli incontri continuano novembre, mentre il 31 ottobre è stata organizzata una giornata che coinvolgerà in particolare 700 alunni con i loro insegnanti, e le famiglie.

Cinema di guerra

Aprirà per l’occasione una tensostruttura collegata alla veranda di Villa Giusti, dove verranno proiettati alcuni film della rassegna “Cinema di guerra in Villa” scelti da Carlo Montanaro. Il 3 saranno ospiti Pier Vittorio Buffa e Nicola Maranesi con alcune letture sul “Quindici-Diciotto. Gli uomini e le donne della Grande Guerra Raccontano” e alle 21 ci sarà il concerto con il Te Deum alla chiesa di Santa Maria Assunta, suonato come 100 anni fa, con lo stesso organo. Si chiude con la cerimonia celebrativa delle Forze Armate il 4 novembre con l’alzabandiera.

Conferenze in Villa

[Sala al piano terra di Villa Giusti, 70 posti a sedere, con proiezione, ore 18.00]

Argomenti e Relatori:

  • Venerdì 5 ottobre: “L’Intelligence nella Grande Guerra” Giovanni Fasanella, Giornalista e Ricercatore;
  • Venerdì 12 ottobre: “Italiano e Italiani nella Grande Guerra” Paolo Malaguti, Insegnante e Scrittore;
  • Venerdì 19 ottobre: “La via degli eroi: Gli Arditi sul Monte Grappa” Antonio Melis, Storiografo e Saggista;
  • Venerdì 26 ottobre: “La Grande Guerra: scienza e tecnologia“ Giovanni Silvano, Professore ordinario di Storia moderna, Università degli Studi di Padova;
  • Lunedì 29 ottobre: “Cadorna e Diaz: i due Comandanti in capo” Marco Mondini, Ricercatore di Storia contemporanea, Università degli Studi di Padova;
  • Venerdì 9 novembre: “Ricordare con la pietra” Guido Zucconi, Professore ordinario di Storia dell’Architettura, Università IUAV di Venezia;
  • Luned’ 19 novembre: “La battaglia impossibile” Paolo Pozzato, Direttore dell’Istituto per la storia della Resistenza e contemporanea Ettore Gallo di Vicenza;
  • Venerdì 23 novembre: “La Scuola Medica patavina: fucina di medici al fronte nella Grande Guerra” Gaetano Thiene, Professore Emerito di Anatomia Patologica, Università degli Studi di Padova e Presidente dell’Accademia Olimpica di Vicenza;
  • Venerdì 30 novembre: “La Grande Guerra degli emigranti” Emilio Franzina, Professore ordinario di Storia contemporanea, Università degli Studi di Verona.
[dopo le conferenze: aperitivo e incontro con il Relatore]

 

Rappresentazioni in Villa

Mercoledì 31 ottobre:
[Villa Giusti e Parco, ore 10.00]

  • Concorso per le Scuole: “DisegniAMO la Pace”. Esposizione delle opere e premiazioni

Cinema di guerra in Villa

[Tensostruttura collegata alla Villa Giusti, 200 posti a sedere, ore 18.00]

Direzione artistica: Carlo Montanaro, La Fabbrica del Vedere e Archivio Carlo Montanaro, Venezia
Direzione tecnica e regia: Riccardo Costantini, Cinemazero, Pordenone

  • Mercoledì 31 ottobre (l’ironia e la Guerra, cinema muto con accompagnamento musicale):
    “Charlot Soldato – Shoulder Arms” (di Charlie Chaplin, Regno Unito 1918, 40 min)
    “La guerra e il sogno di Momi” (di Segundo de Chomón, Italia 1917, 41 min)
    “La paura degli aeromobili nemici” (di Andree Deed, Italia 1915, 16 min)
  • Giovedì 1 novembre (gli intrighi della Grande Guerra):
    “Fräulen Doktor” (di Alberto Lattuada, Italia-Jugoslavia 1969, 101 min)
  • Venerdì 2 novembre (la Guerra reale):
    “Berge in flammen – Montagne in fiamme” (di Luis Trenker, Germania 1931, 91 min)
[Dopo le proiezioni: aperitivo e introduzione critica]

 

Sabato 3 novembre

[Villa Giusti e Parco, ore 16.30]
  • Cerimonia dell’Alzabandiera (storico Vessillo issato il 3 novembre 1918, subito dopo la firma del Trattato di Pace)
  • Onore ai Caduti
  • Visita delle Autorità alla Sala dell’Armistizio
[Tensostruttura collegata alla Villa Giusti, 200 posti a sedere, ore 17.30]
  • Interventi delle Autorità
  • “Quindici-Diciotto. Gli uomini e le donne della Grande Guerra raccontano”, Pier Vittorio Buffa e Nicola Maranesi con letture di Galatea Ranzi e Andrea Biagiotti
[Parrocchia della Natività della B.V. Maria alla Mandria, ore 21.00]
  • “Concerto della pace”: Te Deum per organo e voci come il 3 novembre 1918

Domenica 4 novembre

[Villa Giusti e Parco, ore 10.00]
  • Giornata dell’Unità nazionale e delle Forze Armate

Prenotazione obbligatoria degli eventi solo attraverso il sito: eventi.gelocal.it/mattinopadova/events

Fonte: Il Mattino di Padova

Commenti? Scrivici

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *