Villa Giusti dell'armistizio

9 novembre: “Ricordare con la pietra”, evento in Villa Giusti per il centenario dell’Armistizio.

Un altro evento dedicato al centenario per l’Armistizio, dal suggestivo titolo Ricordare con la pietra, si svolgerà venerdì 9 novembre alle ore 18 in Villa Giusti.

Il Professor Guido Zucconi*, Ordinario di Storia dell’Architettura dell’Università IUAV di Venezia, ci illustrerà i monumenti commemorativi legati alla fine della Grande Guerra, in particolare i tre sacrari Redipuglia, Monte Grappa e Caporetto.

Concepiti congiuntamente dallo scultore Giannino Castiglionie dall’architetto Giovanni Greppi, entrambi milanesi, questi tre grandi complessi si inseriscono con forza nel paesaggio circostante, incollando le nostre emozioni al ricordo della Storia e dei soldati che l’hanno vissuta.

Oltre ai sacrari, il Professor Zucconi ci parlerà anche di alcuni eventi che colpiscono l’opinione pubblica degli anni ’20, prima fra tutti la consacrazione nel 1921 del Vittorianoad Altare alla Patria, trasformato da sepolcro del Re Galantuomoa tomba del Milite Ignoto, da edificio simbolo del Risorgimento a sacrario della Grande Guerra.

Scoprirai tanto altro ancora partecipando a questo evento organizzato dal Comitato per la valorizzazione di Villa Giusti dell’Armistizio con la Parrocchia della Natività della B. V. Maria alla Mandria, e la partecipazione del media partner Il mattino di Padova.

Ricorda di prenotare il tuo posto nella sala al piano terra di Villa Giusti per il 9 novembre alle 18 attraverso questo linkLa prenotazione è obbligatoria.

Alla fine della conferenza condivideremo insieme un aperitivo con il Professor Guido Zucconi. Non mancare!

Ulteriori informazioni sul programma dedicato al Centenario le trovi qui.

*Guido Zucconi, nato a Modena nel 1950, vive a Venezia dove insegna Storia dell’architettura presso l’Università IUAV. Laureato in architettura prima al Politecnico di Milano e poi presso l’Università di Princeton (USA), è Membro del Collegio di Dottorato in Storia delle artipresso l’Università degli studi Venezia Ca’Foscari. Da una decina di anni tiene regolarmente corsi in inglese presso la Venice International Universitye corsi in francese presso l’Università degli studi di Padova.È stato anche presidente dell’Ateneo Veneto dal 2014 al 2017 e tra il 1999 e il 2013, è stato visiting professorpresso università britanniche (Edimburgo), francesi (Sorbona), cinesi (Fudan) e cubane (l’Avana). Ha tenuto conferenze e cicli di lezioni in Italia, Francia, Spagna, Svezia, Finlandia, Belgio, Portogallo, Brasile e USA.

Commenti? Scrivici

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *