Villa Giusti dell'armistizio

12 ottobre, secondo evento in Villa Giusti per il centenario dell’Armistizio: l’italiano e gli Italiani.

Appuntamento in Villa Giusti venerdì 12 ottobre alle 18 per l’interessante conferenza Italiano e Italiani nella Grande Guerra a cura di Paolo Malaguti, scrittore e insegnante, finalista nel premio Strega 2016 con il romanzo storico La reliquia di Costantinopoli.

Sai che anche la Grande Guerra ha influito sull’evoluzione linguistica del nostro paese? Vuoi scoprire come comunicavano tra loro i soldati? E che peso ha avuto il fenomeno delle lettere dal fronte e dei giornali di trincea?

Con Italiano e Italiani nella Grande GuerraPaolo Malaguti ci svelerà le incredibili opportunità di incontro – e talvolta di scontro – che l’italiano ha offerto ai nostri soldati, e come il “gergo di trincea” si sia rivelato un vero e proprio “ponte linguistico” tra i militari del primo conflitto mondiale. Conosceremo temi affascinanti e poco noti, come lo straordinario utilizzo della carta (stampata o manoscritta) con cui ogni soldato doveva confrontarsi, dai bollettini ai fogli d’ordine, dai registri ai libretti personali: una vera “guerra di carta”, non solo d’armi!

Anche questa conferenza è organizzata dal Comitato per la valorizzazione di Villa Giusti dell’Armistizio con la Parrocchia della Natività della B.V. Maria alla Mandria, e ha come media partner Il mattino di Padova.  Altre informazioni sul programma le trovi in questo nostro articolo.

Ti aspettiamo il 12 ottobre alle 18 nella sala al piano terra di Villa Giusti. Alla fine della conferenza, aperitivo e incontro con Paolo Malaguti. Non mancare!

Prenotazione obbligatoria degli eventi solo attraverso il sito: eventi.gelocal.it/mattinopadova/events

* Paolo Malaguti, insegnante e scrittore, è nato a Monselice nel 1978. Cresciuto a Padova, dove si è laureato in Lettere con una tesi di filologia italiana, vive ad Asolo e insegna lettere in un liceo di Bassano del Grappa. Nel 2009 pubblica con la Casa Editrice Santi Quaranta il romanzo Sul Grappa dopo la vittoria, il Sillabario veneto(2011) e il romanzo I mercanti di stampe proibite(2013). Con Neri Pozza esce nelle librerie il romanzo storico La reliquia di Costantinopoli, finalista al Premio Strega nel 2016, e nel 2017 l’altro romanzo Prima dell’alba.  Con BEAT pubblica nel 2016 Nuovo Sillabario veneto, mentre a ottobre 2018 esce per la Marsilio Lungo la Pedemontana, diario di viaggio sul cantiere della superstrada pedemontana veneta.

Commenti? Scrivici

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *